Chi siamo | Contatti | Mappa italiano inglese

Altri Programmi europei

Questa pagina è dedicata all’approfondimento dei Programmi comunitari attraverso i quali vengono erogati i Fondi europei finalizzati alla realizzazione di progetti o attività inerenti alle politiche dell'Unione europea in diversi settori tematici come ricerca, istruzione, sanità, energia e trasporti.

Per questi motivi, i Fondi in questione sono definiti "Tematici" (o "Settoriali" o a "Gestione Diretta"): si tratta, infatti, di finanziamenti gestiti centralmente e direttamente dalla Commissione Europea che,  attraverso la pubblicazione di bandi di gara (call for tender) e di inviti a presentare proposte (Call for proposal), valuta i progetti  erogando i contributi in base a principi e criteri stabiliti dalle singole Direzioni Generali. I programmi comunitari si rivolgono a diverse categorie di beneficiari (persone fisiche, imprese, enti pubblici, centri di ricerca, ONG) e consentono, attraverso la costituzioni di partenariati, di attuare progetti di elevato interesse innovativo.
 
A differenza dei Fondi strutturali, i Fondi Tematici sono gestiti:

  • direttamente, in quanto il trasferimento dei Fondi viene effettuato direttamente dalla Commissione europea, o dall’organismo che la rappresenta, ai beneficiari (il rapporto contrattuale si instaura quindi  tra la Commissione e l’utilizzatore finale, senza l’attività “intermediaria”   delle Regioni o dello Stato); 
  • centralmente, in quanto le procedure di selezione, assegnazione, controllo e audit sono gestite dalla Commissione europea, o dall’organismo che la rappresenta.

I Fondi Tematici mirano a creare un più elevato valore aggiunto europeo. Per tali motivi, per beneficiare del  co-finanziamento, che  va  da un minimo del 50% a un massimo dell’80% della spesa totale, è richiesta  la creazione di partnership a carattere transnazionale che siano  in grado di contribuire alla diffusione delle migliori esperienze, all’integrazione europea e alla coesione territoriale, economica e sociale. I beneficiari possono essere sia enti pubblici sia soggetti privati.
 
Gli stanziamenti per i vari programmi sono gestiti dalle Direzioni generali, ciascuna nel proprio settore di competenza, attraverso la pubblicazione periodica di  bandi comunitari  sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea (GUUE) in cui è possibile consultare la descrizione del programma e la sua dotazione finanziaria, la procedura e i termini di presentazione delle proposte, l’importo del contributo finanziario dell’Unione europea (percentuale di co-finanziamento), i requisiti minimi per poter partecipare, i criteri di selezione e gli indirizzi presso i quali si può ottenere la documentazione informativa.

Per tracciare un quadro generale dell’attuale e futura programmazione, è possibile consultare nella pagina Programmi le schede di sintesi, suddivise per settore, sulle opportunità di finanziamento che, in linea con le priorità strategiche di Europa 2020, andranno a sostituire quelle attuali in vigore fino al 2013.

Scarica la Guida di presentazione dei Fondi Europei.
StampaVersione stampabile