Chi siamo | Contatti | Mappa italiano inglese

Bandi in corso FESR (Fondo Europeo di Sviluppo Regionale)

     Bandi FESR
      Bandi FSE
Consulta in questa pagina le opportunità in corso offerte dal FESR (Fondo Europeo di Sviluppo Regionale).
Alcuni bandi sono scaricabili dal vecchio sito internet. L'elenco completo degli interventi attuati è consultabile qui

Affidamento del servizio di sviluppo e attuazione della strategia di comunicazione del POR FESR 2014/20 per il periodo 2015/18

martedì 21 aprile 2015

Descrizione del servizio e CPV: fornitura di servizi per lo sviluppo e l’attuazione della comunicazione del POR FESR Marche 2014/20 per il periodo 2015/18, con gli obiettivi indicati nel documento “Strategia di comunicazione, disseminazione e indirizzi operativi per azioni comuni FESR–FSE” (http://www.europa.marche.it/). CPV 79340000-9 - Servizi pubblicitari e di marketing.

Modalità di aggiudicazione: Gara a procedura aperta ai sensi degli artt. 54 e 55 del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i., con ricorso al criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa ai sensi dell’art. 83 dello stesso D.Lgs.

Importo a base d’asta: Euro 553.000,00 (IVA esclusa).

Soggetti ammessi a partecipare: i soggetti elencati nell’art. 34 del D. Lgs. 163/2006 e s.m.i.

Termine di presentazione delle offerte: a Regione Marche - P.F. Politiche comunitarie e autorità di gestione FESR e FSE, Via Tiziano, 44, 60125, ANCONA (Palazzo Leopardi I ° piano, stanza 120) entro e non oltre le ore 13.00 del 15 giugno 2015.

Telefono: 071 806 3801/3762

FAQ

D. Le chiediamo un chiarimento su questo requisito: 4.2a Requisiti di capacità economica e finanziaria.
- Dichiarazione di referenza di almeno di due istituti bancari o intermediari autorizzati ai sensi del D.Lgs 01/09/1993 n. 385; per quanto riguarda le referenze bancarie evidenziamo che l'articolo 41 comma 3) del D.Lgs 163/06 "Se il concorrente non e' in grado, per giustificati motivi, ivi compreso quello concernente la costituzione o l'inizio dell'attività da meno di tre anni, di presentare le referenze richieste, può provare la propria capacità economica e finanziaria mediante qualsiasi altro documento considerato idoneo dalla stazione appaltante."
Non possiamo produrre due referenze bancarie ma solo una in quanto abbiamo solo una banca di riferimento.
Perciò chiediamo quale altra documentazione sostitutiva, a una delle due dichiarazioni bancarie, dobbiamo presentare per partecipare alla gara.

R. A seguito di una valutazione approfondita della richiesta, non avendo escluso la possibilità di avvalersi di quanto indicato all’articolo 41 comma 3) del D.Lgs 163/06, riteniamo possibile presentare una documentazione sostitutiva del requisito previsto dal bando, tuttavia, la mancanza del requisito va motivata adeguatamente.
Un requisito alternativo è la trasmissione dei bilanci aziendali degli ultimi tre anni il cui fatturato complessivo, considerando il valore della gara, non potrà essere inferiore a 900.000 euro.

D. Vorrei avere la conferma che possiamo ricorrere al subappalto dal momento che sul sito di Regione Merche nel dettaglio bando di gara alla voce Subappalto consentito c’è scritto No. Si tratta di un refuso?

R. Le confermo il possibile ricorso al subappalto e la correzione del refuso.

D. In riferimento all'art.5 "Articolazione dell'offerta tecnica" vorremmo sapere se per le figure comprese nel Gruppo di Lavoro e presentate nell'apposita sezione all'interno dell’Offerta tecnica (Le risorse umane che verranno dedicate allo svolgimento delle attività previste dal servizio con l'elencazione delle rispettive competenze tecniche e organizzative e con l'indicazione della figura professionale che lavorerà presso l'Autorità di Gestione) è necessaria anche la presentazione dei Curriculm Vitae.
In tal caso, si richiede di specificare:

  • se c'è un formato specifico in cui i CV devono essere redatti (Es. Europass);
  • se, considerato l'esiguo numero di pagine entro cui l'Offerta tecnica deve essere compresa, i CV potranno essere presentati in allegato, al pari degli altri strumenti espressamente indicati nell'articolo ("cartelle di schemi grafici e tabelle).

R. I CV vanno presentati, il formato standard è quello europeo tuttavia non esiste un obbligo specifico.
Si, vanno presentati quale allegato a parte rispetto al documento offerta tecnica.

D. Al punto 5.1. a. del Disciplinare si richiede di dimostrare i propri requisiti consegnando gli ultimi tre bilanci e i certificati di Esecuzione. Per quanto riguarda i Bilanci nei requisiti non è richiesto il volume del fatturato globale. Si tratta di un refuso?

R. La presentazione di referenza di almeno due istituti bancari o intermediari autorizzati ai sensi del D.Lgs 01/09/1993 n. 385, soddisfa il requisito di cui al punto 4.2a del disciplinare.
Tuttavia, non avendo escluso la possibilità di avvalersi di quanto indicato all’articolo 41 comma 3) del D.Lgs 163/06, riteniamo possibile presentare una documentazione sostitutiva del requisito previsto dal punto suddetto, la mancanza del requisito va motivata adeguatamente.
Un requisito alternativo è la trasmissione dei bilanci aziendali degli ultimi tre anni il cui fatturato complessivo, considerando il valore della gara, non potrà essere inferiore a 900.000 euro.

D. Con riguardo al punto 4.2b, pag. 3 del Disciplinare di Gara si chiede di confermare che l’importo, fatturato nell'ultimo triennio, da comprovare, attraverso l’elencazione di servizi di informazione, comunicazione e pubblicità (inclusa la realizzazione di portali web) è quello di 553.000,00 €, base d’appalto?

R. Per i servizi analoghi già effettuati l’ammissibilità è riferita all'inclusione dei solo i servizi di importo, singolarmente, non inferiore ad euro 100.000,00 (IVA esclusa) e non al fatturato analogo alla base di gara. Il fatturato è un requisito sostitutivo in caso di mancanza delle due referenze bancarie, in tal caso dall'esame dei bilanci del triennio dovrà risultare un fatturato non inferiore ai 900.000 euro (si vedano FAQ nel sito).

D. Si chiede di confermare, inoltre, che nel comprovare l’importo di 553.000,00 € devono essere forniti almeno due servizi di informazione, comunicazione e pubblicità, di cui uno relativo a Programmi Operativi Nazionali (PON) o Regionali (POR) cofinanziati dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) o dal Fondo Sociale Europeo (FSE) o dal Fondo Europeo Agricolo di Sviluppo Rurale (FEASR)?

R. La conferma di due servizi analoghi prescinde dall'importo a base gara, si veda risposta sopra.

D. Si richiede di confermare, inoltre, che nell'elencare ciascun servizio simile l’importo di 100.000,00 € si riferisce all'importo minimo contrattuale e non già all'importo minimo fatturato nel triennio?
Devono essere inclusi i servizi relativi al periodo temporale costituto dai tre anni consecutivi immediatamente antecedenti la data di pubblicazione del bando, ancorché avviati in anni precedenti, comunque conclusi entro la data di pubblicazione del bando?

R. Certo ci si riferisce all'importo minimo definito nel contratto.

D. Con riguardo al punto 5.1.a, pag. 4, del Disciplinare di Gara si chiede di confermare che a dimostrazione del possesso dei requisiti possa essere trasmessa copia conforme delle fatture e delle relative prove di pagamento in luogo dei certificati di esecuzione dei servizi prodotti?

R. Direi di si, si veda paragrafo 9.1 Disciplinare.

D. All'art. 4.1 del Capitolato speciale d’appalto viene indicato il logo POR FESR 2014-2020, specificando che lo stesso è scaricabile nella sezione comunicazione. Tuttavia nella sezione comunicazione non risulta essere presente il suddetto logo. E' possibile avere maggiori il link preciso da cui è possibile scaricare il logo?

R. Trova le proposte di logo nelle rispettive sezioni Marchio e Identità dei due fondi FESR e FSE www.europa.marche.it/Pianodicomunicazione.aspx.

D. Nell'allegato n. 10 (modello G.A.P.) la compilazione della prima parte dell'allegato dove ci viene richiesto l'Ufficio Segnalante, il CIG, il lotto/stralcio e l'anno, è a carico nostro? Se sì, oltre al C.I.G. che sappiamo essere riportato nella documentazione, quali sono gli altri dati che dobbiamo inserire?

R. Di solito il modello viene compilato dai proponenti in base alle informazioni standard, non saprei dirle di preciso quali info sono a carico vostro, provi a sentire il suo ufficio legale, nel frattempo ci informiamo anche noi.

D. Al punto 4.3 Comunicazione online - si parla di adeguamento, aggiornamento e manutenzione del sito ma per quanto riguarda la grafica vi chiediamo se volete un restyling grafico della piattaforma attuale e se l'aggiudicatario proponendo una nuova piattaforma deve prevedere il reinserimento di tutti i contenuti oppure è sufficiente inserire un link che porti all'attuale sito.

R. Prevediamo una riorganizzazione complessiva dei contenuti basata sulla programmazione 14-20 e di rifare il sito con altri CMS (Joomla, Wordpress da decidere), su questo sarebbe utile una proposta di revisione delle info attualmente pubblicate, per le info attuali relative alla programmazione 07-13 è sufficiente un link ai dati, che devono essere sempre consultabili. Anche per la parte grafica è gradita una o più proposte.

D. Al punto 5.4 Comunicazione con i media e pubbliche relazioni - il punto 4.4 tratta sulle attività Ufficio stampa, PR e giornalista in loco, mentre qui è richiesto la proposta grafica di inserzioni, pianificazione delle uscite , che, a nostro parere, dovrebbero essere esplicitate al punto successivo 5.5.

R. Non credo sia un problema, collocatelo dove ritenete più opportuno, l’importante è la proposta di inserzione.

Documenti

StampaVersione stampabile