Chi siamo | Contatti | Mappa italiano inglese

 

Approvato il Programma operativo regionale FESR Marche 2014-2020

lunedì 16 febbraio 2015

Insieme a quello di altre 10 regioni (Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia, Liguria, Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Lazio, province autonome di Trento e Bolzano) la Commissione europea ha adottato il Programma operativo regionale delle Marche FESR 2014-2020 con l’obiettivo di sostenere la crescita e l’occupazione in Italia. Lo comunica l’assessore alle Politiche comunitarie, Paola Giorgi, a Bruxelles per impegni istituzionali. “Il lavoro di programmazione, svolto in un anno di intensa attività, con un ampia partecipazione del partenariato, è premiato dall’Unione europea che approva il nostro Por Fesr tra i primi In Italia. 

Le risorse europee ora sono realtà per la nostra comunità regionale”. Gli investimenti previsti per le Marche superano i 337 milioni di euro, di cui oltre 168 sono garantiti dal Fesr. Le priorità degli investimenti riguardano il rafforzamento della ricerca, lo sviluppo tecnologico e l’innovazione (favoriti con 114 milioni di euro), la promozione della competitività delle piccole e medie imprese (sostenuta con 67,8 milioni), la transizione verso un’economia sostenibile dal punto di vista ambientale (65,4 milioni assicurati), il miglioramento dell’accesso e dell’impiego delle tecnologie ICT (24,3 milioni), la prevenzione dei dissesti idrogeologici e difesa della costa (23 milioni), la valorizzazione turistica e culturale (circa 33 milioni di euro a disposizione).

Tutta la documentazione inerente il POR FESR 2014-20 è consultabile nella sezione dedicata QUI