Chi siamo | Contatti | Mappa italiano inglese

Macroregione Adriatico-Ionica

EUSAIR Strategia europea di cooperazione tra regioni e nazioni che si affacciano sul Mare Adriatico e sullo Ionio

Cosa fa la Regione

La Macroregione è una strategia integrata che coinvolge regioni e nazioni diverse con l’obiettivo comune di uno sviluppo equilibrato e sostenibile di una specifica area geografica che da alcuni anni l’Unione europea sta sperimentando con l’approvazione, nel 2009, di una strategia per la regione del Mar Baltico e, successivamente nel 2011, di una strategia per la regione del Danubio. La Macroregione non prevede finanziamenti aggiuntivi, né una nuova normativa o nuove istituzioni. Le risorse a disposizione sono principalmente quelle dei fondi strutturali assegnate ad ogni Paese.

Nel dicembre 2012, il Consiglio europeo ha dato mandato alla Commissione europea, DG REGIO e DG MARE, per avviare una consultazione degli stakeholders territoriali in merito ad una Strategia Europea per la regione Adriatico-Ionica, la cosiddetta EUSAIR, e predisporre un Piano d’Azione per il coordinamento e l’integrazione dell’azione pubblica multilivello negli otto Paesi interessati dalla futura strategia: Italia, Slovenia, Croazia, Grecia, Bosnia Herzegovina, Serbia, Montenegro ed Albania. A seguito della consultazione che si è conclusa a gennaio 2014, la Commissione ha individuato 4 obiettivi detti anche "pilastri":

1. Crescita blu, 2. Collegare la regione: reti di trasporto ed energia, 3. Qualità ambientale, 4. Turismo sostenibile,

più due tematiche trasversali: ricerca e innovazione e capacity building.

Per la preparazione della strategia ogni Paese coinvolto ha individuato un National Contact Point: in Italia il Ministero Affari Esteri (MAE) in stretto coordinamento con il Dipartimento per lo Sviluppo e la Coesione economica del Ministero dello Sviluppo Economico (DPS-MISE).

La Conferenza dei Presidenti e delle Provincie Autonome del 24 Luglio 2013 ha previsto l’istituzione del Gruppo di lavoro EUSAIR-Italia coordinato dalla Regione Marche. Sono stati istituiti sei tavoli di lavoro, riferiti ai 4 pilastri più due tematiche trasversali, a cui hanno partecipato le regioni interessate - Friuli Venezia Giulia, Veneto, Emilia-Romagna, Marche, Abruzzo, Molise, Puglia, Calabria, Sicilia - e ogni tavolo è coordinato da una regione. La Regione Emilia-Romagna coordina il tavolo relativo all'ambiente.

Il 18 giugno 2014 la Commissione europea ha presentato la Comunicazione e il Piano d’Azione della strategia EUSAIR. La strategia con il relativo Piano d’Azione, dopo i pareri da parte delle istituzioni e degli attori coinvolti, è stata approvata dai 28 Paesi della Ue nel corso del Consiglio europeo del 23-24 ottobre 2014.

I paesi partecipanti designeranno ora i coordinatori nazionali e settoriali che cureranno l'attuazione della strategia a livello nazionale e macroregionale. La Conferenza inaugurale, organizzata dalla Presidenza italiana del Consiglio in cooperazione con la Commissione europea, si è tenuta a Bruxelles il 18 novembre.

Macroregione adriatico ionica, evento di lancio a Bruxelles

Il presidente della Regione Marche, Spacca: “Giornata storica. Ora progetti, finanziamenti e governance”. L'evento é stato organizzato dalla Presidenza italiana in cooperazione con la Commissione europea, l’Iniziativa adriatico ionica e la Regione Marche.

Leggi tutta l'intervista al Presidente della Regione Marche.