Chi siamo | Contatti | Mappa italiano inglese

Progetto GIANT

Azioni e strumenti innovativi nell'orientamento


Progetto GIANT – Guidance Innovative Actions and New Tools
Il progetto denominato GIANT è stato finanziato dal programma Lifelong Learning Leonardo Da Vinci per il trasferimento dell’innovazione.
L’innovazione che si vuole trasferire attraverso GIANT riguarda il modello del dispositivo/centro di servizi di secondo livello per l’orientamento sviluppato nel quadro del progetto GIRC-Guidance Relay Centers (Progetto Pilota finanziato dal programma Leonardo Da Vinci). Si tratta di implementare operativamente i servizi previsti dal modello nei contesti locali, con una attenzione particolare a quello nazionale italiano: le sedi di trasferimento sono la Regione Friuli Venezia Giulia, la Regione Marche, la Provincia di Bologna, la Provincia di Milano. 

Perché GIANT
Tutte le iniziative e i documenti più recenti di respiro internazionale (a cura del Lifelong Guidance Expert Group, l’OCSE, il CEDEFOP, l’ETF e la World Bank) evidenziano alcuni aspetti che è bene richiamare per comprendere l’importanza strategica del progetto GIANT:

  • l’attenzione al sistema di orientamento è fondamentale per raggiungere quegli obiettivi di apprendimento, di sviluppo professionale e di equità sociale definiti dal framework della strategia di Lisbona e del processo di Copenhagen;
  • perché questo avvenga è necessario creare uno scenario che garantisca coerenza, coordinamento e approccio unitario alle diverse strutture che hanno competenza in materia di orientamento.

Il progetto GIANT si colloca dunque nella direzione strategica di assicurare nei diversi contesti sedi del trasferimento, una cornice di riferimento nella quale dare unitarietà e complementarietà ai diversi servizi di orientamento presenti nel territorio, sostenendone lo sviluppo qualitativo, assicurando una migliore fruizione del ciclo di servizi da parte dell’utente, investendo nella formazione degli operatori e garantendo un collegamento non episodico fra le strutture che erogano servizi di orientamento ai cittadini e i centri di ricerca che operano nei settori dell’istruzione e del mercato del lavoro.

Le principali attività di GIANT

  • adattamento del modello prima del suo trasferimento
  • condivisione di strumenti prima del suo trasferimento
  • applicazione/sperimentazione nelle 4 Amministrazioni pubbliche italiane e, allo stesso tempo, studio di fattibilità per il trasferimento in Romania e Spagna
  • valutazione del processo di trasferimento
  • attività di diffusione e valorizzazione

Il partenariato di GIANT
E’ composto da 8 soggetti, di cui 6 italiani, 1 spagnolo e 1 rumeno.
Alcuni hanno partecipato alla elaborazione del modello GIRC come Aster e Cetrans (IT), l’Università di Santiago de Compostela (ES) e l’Institutul de Stiinte ale Educatiei - Istituto di Scienza dell’Educazione (RO)
Altri sono stati coinvolti nella fase di sperimentazione o di diffusione del progetto GIRC come beneficiari: Regione Friuli Venezia Giulia, Regione Marche, Provincia di Bologna, Provincia di Milano.

Durata e articolazione di GIANT
La durata di GIANT è di 24 mesi (ottobre 2008-ottobre 2010).

Referenti di GIANT nelle Marche

  • Mauro Terzoni - Dirigente Servizio Istruzione Formazione Lavoro
  • Paola Paolinelli - Rereferente orientamento, Servizio Istruzione Formazione Lavoro

Convegno "Orientamento: azioni e strumenti per l'integrazione dei sistemi" - 16 settembre 2010 Hotel Europa, Via C. Boldrini 11, BolognaProgramma del Convegno
StampaVersione stampabile