Chi siamo | Contatti | Mappa italiano inglese

Progetto P.A.S.E. Public Policies and Social Enterprises


Nell'ambito del Programma Comunitario di Cooperazione Interregionale INTERREG IVC (Priorità "Innovazione ed economia della conoscenza"), volto a favorire il trasferimento e lo scambio tra realtà regionali europee, in occasione del primo bando (2008) è stato ideato e approvato il progetto P.A.S.E "Politiche Pubbliche e Impresa Sociale" di cui la Regione Marche (Servizio Istruzione Formazione e Lavoro) è Organizzazione capofila, in partenariato con altri 8 soggetti di 7 paesi dell'Unione Europea:

  • Italia: Regione Marche – Servizio Istruzione, Formazione e Lavoro e Comune di Roma - Assessorato alle Politiche per le periferie
  • Belgio: Commune de Forest – Regione di Bruxelles
  • Francia: Consiglio Regionale PACA - Provence Alpes Côte d'Azur)
  • Germania: Volkshochschule Hannover – Centro Form. Adulti Comune di Hannover
  • Polonia: Malopolska Szkola Administracji Publicznej – Univ. Econ. di Cracovia
  • Romania: Consiliul Judetean Arges – Consiglio della Contea di Arges
  • Spagna: Junta de Andalucia – Direzione generale Economia Sociale e imprendiotorialità e Consorcio Madrid Sur

La finalità generale del progetto è di rafforzare l'efficacia delle politiche pubbliche regionali e locali a favore dell'imprenditoria sociale, un settore importante per lo sviluppo locale e la promozione della competitività di un territorio, con una attenzione particolare verso le tematiche sociali.
Il progetto avrà una durata di 36 mesi.

L'obiettivo generale del progetto si suddivide in 7 obiettivi specifici:

  1. raggiungere una chiara e condivisa definizione di Impresa Sociale all'interno della partnership
  2. permettere alle istituzioni politiche locali e agli stakeholders locali di conoscere gli aspetti salienti del quadro legale e delle politiche pubbliche che ogni paese coinvolto ha sviluppato relativamente all'Impresa Sociale
  3. migliorare le capacità e la conoscenza delle istituzioni politiche riguardo a:
    • schemi di supporto nazionale e regionale per la promozione dell'imprenditoria sociale
    • strutture regionali di supporto e assistenza alle imprese sociali
    • misure specifiche per lo sviluppo dell'assistenza e per favorire l'innovazione nelle imprese sociali con riferimento ai Programmi Operativi Strutturali dei Fondi Regionali e altri piani regionali
    • piani di buone prassi nelle partnership pubbliche/private e strumenti di supporto e promozione delle imprese e degli imprenditori sociali
  4. aumentare la capacità di individuare i fabbisogni dell'economia sociale, identificando strategie, piani pubblici, buone prassi per favorire e supportare le emergenze, la sostenibilità e l'innovazione
  5. rafforzare l'economia sociale trasferendo buone prassi dai territori dove sono già stati raggiunti risultati tangibili e misurabili in termini di supporto alle imprese sociali a paesi con meno esperienza
  6. aumentare il numero e le tipologie di strumenti disponibili per promuovere modelli di imprenditoria sociale corrispondenti ai fabbisogni della comunità, identificando e sperimentando nuovi approcci di partnership pubblico-sociali
  7. favorire la diffusione e il trasferimento dei risultati raggiunti nelle politiche di sviluppo regionale sia nei paesi coinvolti che, più in generale, a livello Europeo, attraverso azioni di mainstreaming orizzontale e verticale.



Articolazione del progetto P.A.S.E.

Il progetto P.A.S.E., oltre ad un'attività di coordinamento e redazione della documentazione formale, prevede attività specifiche di diffusione e comunicazione nonché, in particolare, il trasferimento di buone pratiche nella promozione e supporto all'imprenditorialità sociale da parte dei Paesi "esperti" in materia (Italia/Marche) verso gli altri con scarsa esperienza in ambito sociale (e quindi "riceventi"), con l'obiettivo ultimo di realizzare, al termine del progetto, la condivisione di linee guida e strumenti comuni a livello europeo per la gestione delle politiche sociali ed il supporto all'imprenditorialità sociale.

  • Component 1: Gestione e Coordinamento. Riguarda tutte le attività amministrative, legali e finanziarie che sono necessarie per fare funzionare un progetto INTERREG IVC.
  • Component 2: Comunicazione e disseminazione. Il piano operativo è finalizzato alla diffusione delle iniziative e dei risultati del progetto al di fuori di esso e agli stakeholders in Europa (per esempio responsabili delle decisioni politiche a livello locale, regionale, nazionale ed Europeo).
  • Component 3: Scambio di esperienze per l'identificazione e l'analisi delle buone prassi. Il piano operativo è finalizzato a fornire una sintesi chiara e completa dei risultati sullo scambio di esperienze delle politiche, ossia informazioni dettagliate sulle pratiche d'interesse identificate durante lo scambio di esperienze nonché la descrizione dei principali insegnamenti acquisiti da queste pratiche.
  • Component 4: Sviluppo congiunto di nuove metodologie e strumenti di collaborazione tra ente pubblico e imprenditoria sociale. Il piano operativo sarà volto a favorire nuovi approcci di collaborazione per lo sviluppo locale sostenibile con l'ausilio di specifiche linee guida per l'implementazione dell'iniziativa in differenti paesi UE.

Attività di comunicazione

Il Progetto PASE ha preso avvio nella Regione Marche con una Conferenza di Lancio che si è tenuta il 6 marzo 2009 che ha visto gli interventi dell'Assessore al Lavoro, Fabio Badiali, del Dirigente del Servizio Formazione della Regione Marche Mauro Terzoni, di Davide Bonagurio della Commissione Europea DG Occupazione Affari Sociali e Pari Opportunità e di Costanza Fanelli esperta di impresa sociale e di politiche d'inclusione. 
Alla tavola rotonda sul tema “L'impresa sociale nelle Marche”, coordinata da Fabio Montanini, Responsabile dei Servizi per l'Impiego della Regione, hanno partecipato Paolo Mannucci, Dirigente Servizi Sociali della Regione Marche, Fabio Grossetti, Responsabile della Cooperazione Sociale Legacoop Marche, Eraldo Giangiacomi, Presidente di Federsolidarietà Confocooperative Marche ed Aurora Ferraro della CGIL Regionale. 
La Conferenza è stata preceduta dal primo incontro di Partenariato (4-5/03/2009) per la pianificazione delle attività che saranno sviluppate in maniera condivisa nei vari contesti regionali.

Brochure di progetto (Brochure project)

P.A.S.E. nelle Marche - Coinvolgimento degli attori sociali a livello regionale

A livello regionale sarà sviluppato un articolato programma operativo che prevede:

  • Individuazione e valorizzazione delle sperimentazioni di successo/best practices regionali volte al rafforzamento dell'economia sociale;
  • Analisi delle best practices regionali al fine del trasferimento dei contenuti delle stesse verso i Paesi riceventi: Polonia e Romania;
  • Raccolta delle best practices regionali in un Catalogo che sarà reso disponibile sia in formato cartaceo sia elettronico;
  • Coinvolgimento degli stakeholders e gli operatori dell'economia sociale regionale nella riflessione sui modelli di successo nella cooperazione pubblico-privato per la definizione di strumenti che, attraverso la valorizzazione del ruolo delle imprese sociali, possano permettere all'ente pubblico una migliore risposta ai fabbisogni della comunità
  • Gli approcci metodologici condivisi a livello locale saranno riportati e valorizzati all'interno del partnernariato transnazionale e le risultanze emerse saranno in seguito presentate in occasione di incontri a livello regionale
  • Le Linee guida del percorso intrapreso saranno rese disponibili sia in formato cartaceo sia elettronico.

Attività di diffusione locale

Nell'ambito del PROGETTO PASE finanziato dal Programma Interreg IV C e promosso dalla Regione Marche - Settore Politiche Comunitarie, è prevista una attività di condivisione e diffusione (Local Mainstreaming Meeting) delle principali risultanze progettuali con la comunità locale, in particolare i policy makers e stakeholders, focalizzata sullo sviluppo congiunto di nuove metodologie e strumenti di collaborazione tra ente pubblico e imprenditoria sociale. Tali seminari di approfondimento tematico si configurano come dei laboratori progettuali (progettazione partecipata) volti all'approfondimento delle tematiche connesse alla sussidiarietà orizzontale con riferimento all'affidamento dei servizi alle cooperative sociali nonché alla definizione di una o più proposte operative per la Regione Marche sui vari aspetti connessi all'economia sociale. Le risultanze delle attività seminariali sono raccolte nella Linea Guida per lo Sviluppo dell'Economia Sociale.

Calendario laboratori seminariali Linee Guida sui criteri di valutazione degli aspetti sociali nelle procedure di affidamento dei servizi Indicazioni per lo sviluppo dell'economia sociale nelle Marche Allegati - I laboratori seminariali del progetto PASE Tavola rotonda progetto PASE (Ancona, 06/10/2011)

Risultati attesi

Lo sviluppo dell'impresa sociale in un momento di crisi è ancora più importante per sostenere le imprese che pur svolgendo un'attività prevalentemente orientata all'interesse sociale, di fatto concorrono in maniera efficace alla produzione di beni e soprattutto impiegano persone che avrebbero grosse difficoltà a collocarsi in altre aziende. La Regione pertanto, riconoscendo nell'impresa sociale un'importante protagonista dello sviluppo socio-economico regionale, svolge un ruolo attivo nella promozione di interventi volti a qualificare le imprese sociali affinché possano costituire un volano per l'incremento dell'occupazione nella nostra Regione.

Sito istituzionale del progetto PASE (sul sito sono disponibili i materiali e i prodotti di progetto) Comunità di pratiche Politiche pubbliche e imprese sociali - un catalogo delle buone prassi

Per la realizzazione del progetto è stato attivato un gruppo di lavoro composto da:

Dr. Mauro Terzoni - Dirigente P.F. Politiche Comunitarie e Autorità di Gestione FESR e FSE
Tel. 071.806.3739 - Fax 071.806.3018

Dr. Fabio Montanini – Dirigente P.F. Servizi per l'Impiego, Mercato del Lavoro, Crisi Occupazionali e Produttive
Tel. 071.8063780 - Fax 071.8063220

Dr. Marco Canonico
P.F. Servizi per l'Impiego, Mercato del Lavoro, Crisi Occupazionali e Produttive
Tel. 071.806. 071 3432 - Fax 071.8067847

Dr.ssa Raffaella Triponsi
P.F. Politiche Comunitarie e Autorità di Gestione FESR e FSE
Tel. 071.806.3823 - Fax 071.806.3018

Dr.ssa Daniela Migliari
P.F. Politiche Comunitarie e Autorità di Gestione FESR e FSE
Tel. 071.806.3519 - Fax 071.806.3018
StampaVersione stampabile